Neuroni specchio: imitami e ti dirò chi sei
Neuroni specchio: imitami e ti dirò chi sei

I neuroni specchio sono dei particolari neuroni, situati nei lobi frontali del nostro cervello. 

Fu il ricercatore italiano Giacomo Rizzolatti, professore ordinario di Fisiologia Umana e direttore del dipartimento di Neuroscienze all’Università di Parma che, insieme ad altri colleghi, ne scoprì l’esistenza nel 1992. 

Rizzolatti studiò la corteccia frontale inferiore del macaco, cioè la zona del cervello dove avviene la programmazione dei movimenti.

Il suo scopo era di capire quali meccanismi neurofisiologici si attivavano durante i movimenti della mano delle scimmie. Questo per sfruttarli poi su pazienti con lesioni neurologiche.

Durante questi esperimenti, lo scienziato di Parma scoprì un piccolo sottogruppo di neuroni che si attivavano anche quando il macaco si limitava a guardare qualcuno compiere un’azione.

Fu una scoperta sorprendente, perché dimostrava l’attivazione di neuroni mentre si guardava qualcun altro compiere un’azione e non poco prima di compierne una.

È come se questi neuroni ci permettano di adottare il punto di vista di un altro soggetto, memorizzandone i movimenti e replicandoli nel nostro cervello. Da qui il nome di “neuroni specchio”.

Sono state utilizzate moderne tecniche come il Brain imaging o la fMRI (risonanza magnetica funzionale), che hanno dimostrato durante gli esperimenti che la corteccia parietale inferiore e quella frontale inferiore del cervello umano, si attiva sia quando si compie un’azione, sia quando si osserva qualcun altro compierla.

Leggi di più

Chiamaci

Amministrazione
339 – 4672739

 

Dove Siamo

Contrada Borgesia 15 – 96015 Francofonte (SR)

Seguici su

Scrivici

Newsletter