Togethere blog - Come rendere la tua newsletter efficace con le neuroscienze
Come rendere la tua newsletter efficace con le neuroscienze

La newsletter è tra gli strumenti di marketing maggiormente noti e impiegati. Le sue potenzialità ancora oggi sono sbalorditive, nonostante si tratti di uno tra i primi strumenti del web.

La newsletter è un messaggio di posta elettronica che informa gli iscritti circa specifici argomenti. Gli elementi imprescindibili della newsletter sono gli iscritti al database, da raggiungere attraverso contenuti che possano attirare l’attenzione delle persone.

Realizzare newsletter memorabili e che, soprattutto, convertano, è la maggiore sfida per i copywriter che le realizzano.

L’applicazione delle neuroscienze in quest’ambito si è rivelata davvero valida per creare newsletter di successo.

Leggi di più

Eye tracking cos'è e come funziona
Eye tracking: cos’è e come funziona

L’eye tracking è uno strumento del neuromarketing che permette di capire le intuizioni della nostra mente grazie all’individuazione di dove si posa lo sguardo.

I nostri occhi infatti, ci consentono allo stesso tempo di ricavare informazioni dal mondo che ci circonda e sono la porta d’ingresso verso la nostra interiorità, verso le modalità con cui quel mondo viene elaborato dalla nostra mente e influenza le nostre scelte e azioni.

Lo studio dello sguardo dell’uomo è un tema che continua ad evolversi incessantemente già dal XIX secolo, non a caso la vista è il senso su cui ci basiamo maggiormente per dare orientamento alla nostra vita.

Leggi di più

Musica e cervello_amore a prima nota blog
Musica e cervello: amore a prima nota

Musica e cervello: amore a prima nota, ci dice il titolo dell’articolo con una semi citazione a sottolineare l’effetto immediato che la musica può avere sul nostro organo più importante.

La musica può a tutti gli effetti essere paragonata a una potente droga. Recenti studi infatti, hanno portato alla luce quale effetto abbia una sollecitazione musicale nel nostro cervello: lo stesso di una droga psicoattiva che stimola la produzione di dopamina, il neurotrasmettitore del piacere.

Le sensazioni che una persona può provare possono essere piacevoli o spiacevoli a seconda di quali particolari pensieri o ricordi emergono sulle note di un determinato brano di musica pop o rock, o magari di una sinfonia di musica classica.

Siamo stati da sempre abituati a pensare e a immaginare romanticamente che la musica faccia vibrare le corde dell’anima, scatenando emozioni incontenibili. La musica a volte ci motiva, crea in noi entusiasmo, allevia spesso momenti di solitudine, ci dona calma, gioia e serenità mentre altre crea ansia o angoscia. Tutto ciò è assolutamente vero, ma non dimentichiamo che qualsiasi delle sensazioni sopra descritte derivano sempre da un’attività celebrale senza la quale nemmeno la nostra anima potrebbe vibrare!

Leggi di più

Hard e soft skills competenze necessarie sul lavoro e nella vita
Hard e soft skills: competenze necessarie sul lavoro e nella vita

Cosa sono le Hard Skills e le Soft Skills e perché sono così importanti, sia nell’attuale universo del mondo lavoro che per la crescita personale di ognuno di noi?

Hard skills e soft skills sono un argomento tanto antico quanto complesso e che addirittura già la filosofia greca classica, con Aristotele e Platone, aveva iniziato ad affrontare: il dualismo profondo e complesso tra “mente e cuore”.

Essi rappresentano, da sempre, due motivi di riflessione profondissimi per la vita privata, professionale e spirituale dell’essere umano.

Leggi di più

Neuroni specchio: imitami e ti dirò chi sei
Neuroni specchio: imitami e ti dirò chi sei

I neuroni specchio sono dei particolari neuroni, situati nei lobi frontali del nostro cervello. 

Fu il ricercatore italiano Giacomo Rizzolatti, professore ordinario di Fisiologia Umana e direttore del dipartimento di Neuroscienze all’Università di Parma che, insieme ad altri colleghi, ne scoprì l’esistenza nel 1992. 

Rizzolatti studiò la corteccia frontale inferiore del macaco, cioè la zona del cervello dove avviene la programmazione dei movimenti.

Il suo scopo era di capire quali meccanismi neurofisiologici si attivavano durante i movimenti della mano delle scimmie. Questo per sfruttarli poi su pazienti con lesioni neurologiche.

Durante questi esperimenti, lo scienziato di Parma scoprì un piccolo sottogruppo di neuroni che si attivavano anche quando il macaco si limitava a guardare qualcuno compiere un’azione.

Fu una scoperta sorprendente, perché dimostrava l’attivazione di neuroni mentre si guardava qualcun altro compiere un’azione e non poco prima di compierne una.

È come se questi neuroni ci permettano di adottare il punto di vista di un altro soggetto, memorizzandone i movimenti e replicandoli nel nostro cervello. Da qui il nome di “neuroni specchio”.

Sono state utilizzate moderne tecniche come il Brain imaging o la fMRI (risonanza magnetica funzionale), che hanno dimostrato durante gli esperimenti che la corteccia parietale inferiore e quella frontale inferiore del cervello umano, si attiva sia quando si compie un’azione, sia quando si osserva qualcun altro compierla.

Leggi di più

Le 4 cause​ che ti spingono a prendere una determinata decisione togethere - oltre i limiti delle web agency
Le 4 “cause”​ che ti spingono a prendere una determinata decisione

In ogni momento della vita una persona deve utilizzare le proprie facoltà cognitive per prendere una decisione su cosa fare o per valutare la situazione che ha di fronte.

Molto spesso (leggi sempre), la decisione che prendiamo scaturisce da preconcetti e pregiudizi detti BIAS che “ci siamo creati” ad hoc e che risiedono nella nostra mente. Questi pregiudizi sono innumerevoli ma nascono da 4 cause e condizioni principali:

  •  Esperienza individuale
  •  Contesto culturale e credenze
  •  Giudizio altrui
  •  Paura di agire

Leggi di più

Chiamaci

Amministrazione
339 – 4672739

 

Dove Siamo

Contrada Borgesia 15 – 96015 Francofonte (SR)

Seguici su

Scrivici

Newsletter